E-MailDruckenExportiere ICS

Scuola internazionale intelligenza intuitiva individuale

Veranstaltung

Scuola internazionale intelligenza intuitiva individuale
Titel:
Scuola internazionale intelligenza intuitiva individuale
Wann:
Mi, 14. März 2018, 20:30 h - Do, 27. Juni 2019, 22:00 h
Kategorie:
Seminar, Vortrag, Ausbildung
Autor:
dr. Jeet Liuzzi

Beschreibung

Scuola internazionale intelligenza intuitiva individuale

scuola

Scuola internazionale per l´applicazione professionale dell´ intelligenza intuitiva individuale.

Costi: Primo incontro libero. Dopo ci si iscrive a 4 appuntamenti pagando 60 Euro.

 

"Vuoi continuare a seguire gli altri o desideri iniziare ad ascoltare l'unica persona che ti può aiutare davvero: te stesso?" Col Dott. Jeet Liuzzi e la Dott.ssa Simona Decortis, Tutti i mercoledì dalle ore 20:30 alle 22:00, comodamente da casa tua tramite Zoom, potrai imparare a leggere te stesso in maniera alternativa e divertente. Inizia quando vuoi. Contenuti: Genetica del territorio, Stima e autostima, Ascoltare il corpo, Relazioni, le Paure dei potenziali, Emozioni, Igiene dell’ essere, Le ghiandole, Porte Spaziali, L’essenza della natura. Per informazioni più dettagliate e costi contattateci in privato.

......................................................

 

La scuola della intuizione Dove si trovano tutte le risposte alle domande che ci poniamo ogni giorno? Dove trovo soluzioni alle diverse situazioni della vita? Nel silenzio che mi porta ad ascoltare me stesso e il mio corpo. Quando la nostra anima vuole comunicarci qualcosa e noi non l'ascoltiamo si creano delle tensioni nel corpo, noi li chiamiamo impulsi, se impariamo a capirli possiamo comunicare con il nostro vero Io. Il nostro corpo ci regala continuamente impulsi per comunicare con noi, sono messaggi che la nostra essenza, la nostra anima, c'invia per aiutarci e per guidarci. A noi spetta saperci leggere e avere il coraggio di riconoscere le risposte e accoglierle, perché libero arbitrio significa anche rifiutarsi di cambiare ed evolvere. Ognuno di noi ha i suoi tempi ma se vuoi davvero essere padrone della tua vita puoi iniziare ad interpretare, con amore, gli impulsi del tuo corpo. Come si fa? Noi ci riuniamo ogni mercoledì, a distanza grazie a internet, per interagire e ricevere informazioni, per noi o per gli altri, perché siamo tutti connessi. Ecco alcune informazioni arrivate ed elaborate durante una delle nostre “chiacchierate tra amici”: Da un impulso alla gamba sinistra, che ha portato a non poterla muovere, abbiamo capito che il corpo si rifiutava di ricevere alcune informazioni. La gamba si è bloccata per un sovraccarico . Probabilmente la persona faceva entrare troppe cose sgradite, non riusciva a bloccarle perché non si ascoltava né rispettava perciò il corpo ha bloccato lei. Era sulla strada sbagliata. Inoltre, dato che la gamba bloccata era la sinistra abbiamo intuito che la questione riguardasse la parte femminile della persona o il rapporto con la madre o qualche figura femminile dell'albero genealogico (ricordiamoci che siamo connessi con i nostri avi fino a 7 generazioni). Da una cuffia indossata abbiamo intuito la chiusura. Ricordiamoci che dal capo passa la nostra connessione con l'Universo, con il nostro Sé superiore e anche con gli altri. Se copriamo il capo ci proteggiamo dagli altri ma impediamo anche alla negatività di uscire e all'amore di entrare e blocchiamo il flusso di informazioni che ci arrivano, che chiamiamo intuizioni. Chi si copre il capo vuole chiudersi, ma tiene dentro cose stagnanti che bloccheranno tutta la sua vita: liberatevi. Un impulso al petto ci ha fatto comprendere che la persona aveva bisogno di ridere, di ossigenarsi con una risata e sbloccare il buonumore. Ridere apre polmoni e cuore, tutto il 4 chakra. Il prurito avvertito da qualcuno ci ha dato l'informazione del rifiuto. La persona si rifiutava di ascoltare qualcosa che le aveva dato fastidio, rifiutava di accettare ciò che aveva udito, era infastidita perché era di fronte a qualcosa di sé che voleva negare. Il prurito è anche una spinta a muoversi, ad agire. Quando ci muoviamo spariscono ansia e paura, risolviamo situazioni, respiriamo perché facciamo circolare più ossigeno e disperdiamo i pensieri come bolle di sapone, liberandoci e diventando padroni della nostra vita. Questo è anche il principio del ballo, un movimento che libera e crea buonumore perché allontana ogni negatività. Perciò per superare ansia e paure: muovetevi,datevi da fare e ballate. Muovendosi poi si apprende di più perché si è aperti a ricevere, ad accogliere informazioni, si è curiosi: muoviti e apprendi. Nella creazione, nelle attività creative, c'è la vera guarigione. Un'altra interessante informazione ci è arrivata da un dolore all'intestino che voleva comunicare alla persona: Vola. Quante volte ci manca la stima di noi che ci porta a seguire i nostri sogni, a pensare in grande, come quando eravamo bambini? Ecco, in realtà se ci crediamo è possibile anche volare, dobbiamo liberarci dei pesi che ci siamo imposti e seguire il nostro istinto. Bisogna liberarsi del vecchio che ostruisce l'intestino, eliminarlo (evacuarlo appunto) e volare. Uno stimolo al piede sinistro chiedeva di guarire una vecchia ferita. L'orecchio sinistro invece voleva far capire alla persona che non si stava ascoltando. La sincerità sta anche nel riconoscere che la nostra essenza ci sta parlando, e nell'ammettere che non vogliamo ascoltarla, evitare di ascoltare è comunque una decisione cosciente, un primo passo verso l'autodeterminazione. Una sensazione all'ombelico ha voluto comunicare alla persona interessata che ha bisogno di divertimento, leggerezza e spensieratezza. Ogni informazione che ci arriva, ogni impulso, è un regalo. Evitando di chiamarlo dolore stiamo già guarendo perché riconosciamo che è solo l'anima che ci parla e nel momento in cui capiamo e accettiamo veramente ciò che vuole dirci, la sensazione sparisce perché non c'è più la tensione creatasi dalla discordanza tra il sentire e l'agire. A volte sono gli altri a capire che cosa vuole comunicarci la nostra essenza, dirlo è un grande atto d'amore così come comunicarlo con umiltà, nella consapevolezza che siamo tutti Maestri in egual modo e tutti strumenti di qualcosa di più grande che ci unisce nell'amore e nel silenzio. Proprio nel silenzio c'è la connessione tra anime. Il silenzio è da dove siamo venuti e dove c'è pace assoluta, è il centro dell'auto guarigione, dove corpo e spirito sono uniti. Nel silenzio tutto si pulisce, si ricarica e guarisce. Più sei nel silenzio più hai forza, coraggio,comprensione, risposte e godimento. Ascoltatevi nel silenzio e vi edificherete.

0.0066440105438232